< LE STORIE DEI COMUNI

Ortona dei Marsi - la storia

Resti archeologici , testimoniano insediamenti dell'antico popolo marso nel territorio.
Il paese Ŕ collocato ad ovest della Piana del Fucino.
Per la sua collocazione in un punto strategico, nel medioevo, assunse un ruolo molto importante, dominando e controllando sia il Fucino che la valle del Sagittario.
Divenne borgo fortificato, caratterizzato da una struttura tipicamente medievale .
Infatti, da qui la posizione a muraglia di molte abitazioni, poste a difesa del centro storico (antico borgo), saldate le une alle altre con una particolare disposizione delle finestre (piccoli -lucernai) poste nella parte piu' alta onde evitare intrusioni di estranei . 
Chiuso ed arroccato e' stato collocato su una posizione 
geografica e morfologia tale, da consentirgli in caso di attacchi
il tempo necessario per una duratura autodifesa.
Un borgo caratteristico formato da case unite le une alle altre in una cintura difensiva, percorsa all'interno da numerose stradine
strette .
E' stato feudo dei Massimi alla fine del XVIII secolo e conserva resti del Castello Medievale. Nella vicina localitÓ di Rivoli sono stati trovati resti di mura megalitiche.
Inizio pagina ^