< LE STORIE DEI COMUNI

Castellafiume - la storia

E' posto alle pendici del monte Aurunzo alla destra del fiume Liri.
L'antico borgo medievale si estendeva dalle rive del fiume liri fino alle pendici della montagna.
Per la sua posizione strategica il borgo sviluppatosi intorno al castello e nei pressi della chiesa di S.Benedetto (1062),ha ricoperto un importante ruolo di difesa per i territori posti nella Valle Roveto e lungo il fiume liri ,importanti punti di collegamento con il meridione.
Fu feudo prima degli Orsini e poi dei Colonna .
Molti resti ancora presenti sul suo territorio fanno risalire la sua nascita all'XI secolo.
Rispetto a tutti gli altri borghi della montagna abruzzese ,quasi scolpiti nella roccia, Castellafiume si distingue per la sua genialita' nell'uso del legno. 
Il legno (facilmente lavorabile da mani esperte), poco utilizzato nell'arredo urbano degli altri borghi delle montagne abruzzesi, trovava in questo borgo la maestria nelll'utilizzo .
In tutta la sua grazia e' da vedere:- la chiesa di S. Nicola dall'altare ligneo ,
con elementi architettonici di tipo barocco ( moltissime decorazioni -organo)
- il portale della chiesa del SS. Salvatore nella vicina frazione di Pagliara. 
Secondo una leggenda sulla montagna detta Pianezza ,di fronte al monte girifalco c'e' una grotta detta " deglio sciurriato o scapigliato" .
All'interno di questa grotta vi e' nascosto un grandissimo tesoro. 
Ancora oggi nessuno e' riuscito a scoprirlo, perche' a guardia dell'ingresso c'e' un fantasma scuro con i capelli sciurriati o scapigliati (cioe' lunghi ed arruffati).
Nel secolo scorso Castellafiume fu frazione del vicino comune di Cappadocia.
Da sempre gli abitanti si sono sempre dedicati con passione al lavoro agricolo ed alla pastorizia ,specializzandosi nell'allevamento degli equini,utilizzati nei boschi di tutt'Italia per trasportare i tronchi di alberi dal luogo del taglio(privi di strade) in zone comode per il trasporto con mezzi meccanici .
Grazie alla grande passione per il lavoro del legno molte generazioni si sono dedicate al faticoso lavoro di tagliaboschi .
La storia dei lavoratori del posto ha creato le premesse necessarie per la nascita di imprese che lavorano il legno in modo artistico e commerciale riconosciuto non solo in Italia.

Inizio pagina ^